L'ACCORDO QUADRO ANCI-CONAI

L’Accordo Quadro Anci-Conai è lo strumento tramite il quale i Comuni Italiani da un lato e i produttori/utilizzatori di imballaggio dall’altro, si sono assunti le reciproche responsabilità e impegni di gestione dei rifiuti di imballaggio.

Infatti, ai sensi dell’art. 224, comma 5, del D.Lgs. 152/06, il Conai – Consorzio Nazionale Imballaggi,  può stipulare con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) un accordo di programma quadro su base nazionale al fin di garantire l’attuazione del principio di corresponsabilità tra produttori, utilizzatori e Pubbliche Amministrazioni, definendo anche i corrispettivi per i maggiori oneri della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio da versare alle competenti pubbliche amministrazioni, determinati secondo criteri di efficienza, efficacia e trasparenza di gestione del servizio.

Le Pubbliche Amministrazioni hanno l’obbligo di realizzare un adeguato sistema di raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio e il Conai, attraverso i singoli Consorzi di Filiera per ognuno dei 6 materiali, garantisce il ritiro dei rifiuti raccolti, la corresponsione di adeguati corrispettivi economici e l’avvio a riciclo del materiale raccolto.

Di seguito riportiamo, scaricabili in pdf:

  • L’Accordo  Anci-CiAl, che garantisce interessanti prospettive di sviluppo della raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio, valido per il prossimo quinquennio 2014-2019. 
  • La lettera che comunica il rinnovo automatico delle convenzioni con il Consorzio CiAl 
  • L’Accordo Quadro Anci-Conai, nella sua parte generale.

CiAl, in particolare, oltre al corrispettivo per la raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio e delle frazioni merceologiche similari, propone agli operatori accordi per la valorizzazione dell’alluminio selezionato dai rifiuti indifferenziati, dalle scorie post incenerimento, di tappi e capsule da selezione del vetro, promuovendo e affiancando i gestori nella individuazione e adozione delle migliori tecnologie disponibili per massimizzare il recupero dell’alluminio.

Attraverso l’Accordo, CiAl ha voluto dare una risposta concreta confermando la propria vocazione sussidiaria e di supporto per una agevole e sostenibile crescita del sistema nazionale di gestione dei rifiuti.

  • ACCORDO ANCI CIAL 2014-2019
    112 Kb
  • LETTERA AI CONVENZIONATI - ENTRATA IN VIGORE AT ALLUMINIO
    99 Kb
  • ACCORDO QUADRO ANCI CONAI 2014-2019 PARTE GENERALE
    147 Kb