In conformità a quanto stabilito dall’Accordo Quadro Anci-Conai, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e il Consorzio CiAl hanno stabilito che possono essere avviate sperimentazioni finalizzate ad ottimizzare l’integrazione tra raccolta differenziata dei rifiuti d’imballaggio in alluminio e la fase di selezione.

In tal senso i cosiddetti “Accordi Volontari” - di cui al punto 6 dell’Accordo - possono essere definiti come accordi integrativi finalizzati all’incremento della resa pro-capite di raccolta e all’estensione della raccolta a nuove tipologie di utenza..

Tali raccolte sussidiarie tendono a massimizzare la captazione degli imballaggi in alluminio e di frazioni merceologiche similari provenienti dalle comunità, dagli esercizi commerciali e dall’ambito domestico nonché a rendere disponibili nuove e vantaggiose forme di finanziamento delle organizzazioni non lucrative d’utilità sociale, a rafforzare il loro rapporto con il territorio ed in ultima analisi a veicolare la conoscenza del corretto recupero degli imballaggi in alluminio.

In quest’ottica, nel corso degli anni, CiAl ha avviato diverse attività tra le quali riportiamo le più significativa:

- il progetto RACCOLTA SOLIDALE, dedicato alle onlus e alle cooperative sociali
- il progetto RACCOLTA GRANDI NAVI, per la raccolta sulle navi da crociera e nelle aree portuali