IL RUOLO DI CIAL

CiAl ha, tra i propri compiti, quello di garantire il riciclo e il recupero degli imballaggi in alluminio provenienti dalla raccolta differenziata organizzata dai Comuni e fatta dai cittadini, riconoscendo un corrispettivo economico per quanto raccolto nel territorio, in base anche alla qualità del materiale.

Gli imballaggi in alluminio, riconoscibili dal marchio AL oppure ALU, dopo la raccolta vengono avviati da CIAl in una delle 14 fonderie presenti sul territorio nazionale, per essere riciclati e dare vita a nuovi oggetti e prodotti di uso quotidiano.

In questi ultimi anni la raccolta degli imballaggi in alluminio ha avuto un incremento significativo sul fronte della raccolta differenziata urbana grazie all’azione combinata sul territorio di CiAl, delle Pubbliche Amministrazioni e naturalmente dei cittadini.
Fin dalla sua nascita il Consorzio si è fatto interprete e promotore delle esigenze del comparto contribuendo così allo sviluppo del settore del riciclo e recupero grazie al ruolo centrale ricoperto nel sistema di gestione degli imballaggi.

I trend di crescita della raccolta e del recupero evidenziano come il sistema di gestione nel nostro Paese sia solidamente orientato ad una gestione integrata delle fasi di raccolta, riciclo e recupero degli imballaggi in alluminio, alternativa consolidata rispetto alla discarica.
In particolare, in questi anni, grazie ad un importante incremento dei quantitativi avviati a riciclo di lattine, bombolette, scatolette e vaschette di alluminio, l’industria del riciclo ha limitato notevolmente la dipendenza dagli altri Paesi.

I risultati ottenuti in questi ultimi anni sono assolutamente positivi e confermano la crescente autorevolezza di CiAl in un dialogo sempre più costruttivo instaurato con tutti gli operatori pubblici e privati impegnati nella gestione del “bene ambientale”.

Zero discarica, 100% recupero” è uno slogan, che sintetizza molto bene gli ambiziosi obiettivi che CIAL si è posto per i prossimi anni e che intende perseguire contando su una sempre più stretta collaborazione con gli operatori territoriali allo scopo di garantire al sistema di gestione dei rifiuti e al sistema industriale crescenti benefici sia in termini economici che ambientali.