7 luglio 2016

GIFFONI FILM FESTIVAL 2016, LE INIZIATIVE DI CIAL

IL GIFFONI FILM FESTIVAL  E IL CONSORZIO CIAL, INSIEME PER IL RICICLO E LA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

TANTE INIZIATIVE PER COINVOLGERE IL VASTO PUBBLICO DEL FESTIVAL SUI TEMI DELL’ECONOMIA CIRCOLARE.

 CIAL – Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi in Alluminio, per il 15esimo anno consecutivo è partner ufficiale del Giffoni Film Festival (Giffoni Valle Piana, 14-25 luglio 2016).

Un’amicizia lunga e proficua per parlare ai ragazzi di ambiente, sostenibilità ed economia circolare, una “nuova” economia che “pone al centro la sostenibilità del sistema, in cui non ci sono prodotti di scarto e in cui le materie vengono costantemente riutilizzate”.

Un’Economia che vede nell’Alluminio, materiale riciclabile al 100% e all’infinito, il suo perfetto paradigma.

La partecipazione di CIAL al Festival si dirama in diverse iniziative e occasioni, tutte dedicate alla tutela dell’ambiente e in particolar modo al riciclo dell’alluminio, prima fra tutte: la personalizzazione di tutte le borse del festival realizzate con la collaborazione di CIAL ed impresso con il simbolo del Riciclo dell’Alluminio, quasi a ricordare a tutti i giurati e al pubblico che li seguirà, l’importanza della raccolta differenziata e del riciclo dei materiali.

giffoni 2016

IL PREMIO CIAL PER L’AMBIENTE

Istituito con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, il “Premio CiAl per l’Ambiente” è uno dei premi ufficiali del Giffoni, assegnato ogni anno al film in concorso che meglio affronta le tematiche ambientali e dello sviluppo sostenibile.
Al film vincitore andrà il “Grifone in Alluminio riciclato”.

OBIETTIVO ALLUMINIO – RINASCERE ALL’INFINITO

CIAL in collaborazione con il Giffoni Film Festival, ha avviato a gennaio scorso la nona edizione del progetto didattico  “Obiettivo Alluminio – Rinascere all’Infinito”, borsa di studio promossa con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e proposta in tutte le 5.000 scuole superiori italiane.
Agli studenti è stato chiesto di realizzare un filmato su due tematiche: l’Alluminio intorno a noi e Alluminio e Tutela dell’Ambiente, ammettendo alla gara ogni forma espressiva, dal video virale allo spot più tradizionale, dal reportage al video con taglio cinematografico e musicale.
I dieci vincitori della borsa di studio (2 scelti dal pubblico di Facebook, 8 scelti dalla giuria tecnica) entreranno di diritto a far parte della giuria ufficiale del Festival, nelle sezioni Generator + 16 – +18 , con un compito in più rispetto agli altri giurati.
Armati di videocamera saranno per CIAL dei veri e propri reporter ambientali.

 

ABI-TANTI, LA MOLTITUDINE MIGRANTE

Nell’ambito dello Street Fest giffoniano, CIAL promuove “Abi-tanti, la Moltitudine Migrante” un’installazione artistica collettiva del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, che coinvolgerà pubblico e giurati partendo dal gioco, pensato per la piazza, per rimettere in gioco i concetti d’identità e differenza, incontro con l’altro, l’estraneo, strano in quanto straniero, lo sconosciuto proveniente da un altro mondo.

La moltitudine migrante degli Abi-tanti è composta da oltre 8.000 esemplari, realizzati a partire da materiali eco-sostenibili, scarti industriali, quadrelle e cubotti, dalle tante persone che adottano il progetto, utile a configurare una moltitudine di esseri apparentati per famiglie contraddistinte dal differente aspetto esteriore. La moltitudine migrante è in continua espansione e nel suo lungo viaggio, partito da Torino nel 2000, ha toccato numerose tappe in Italia e oltralpe, da Milano a Napoli, da Biella a Udine, da Rivoli a Grenoble fino ad arrivare a Parigi e alla grandiosità del Louvre.

Per l’occasione del Giffoni Film Festival 2016, in linea con i temi dell’accordo fra CIAL e il festival stesso, nella piazza principale di Giffoni verrà creata, insieme a bambini e adulti, pubblico e semplici curiosi, una nuova famiglia di Abi-tanti, caratterizzata con oltre 21.000 tappi in alluminio forniti dalla società Guala Closures, associata al Consorzio Nazionale CIAL, partner con cui il Dipartimento Educazione collabora da tempo per progetti di sensibilizzazione alle tematiche della sostenibilità ambientale.

abitanti - cinemambiente (6)

LA RICICLETTA®

Agli ospiti del Festival, a significare l’importanza del riciclo e del rispetto dell’ambiente, CIAL regalerà la “Ricicletta®”, la city bike in alluminio riciclato, ottenuta dal riciclo di circa 800 lattine per bevande. La “Ricicletta®” di CIAL verrà consegnata agli ospiti presenti che meglio si sono distinti nel corso della loro carriera per l’impegno profuso per sensibilizzare il pubblico ai valori dello sviluppo sostenibile e della coscienza ambientale.

LORENZO JOVANOTTI

IL GRANDE PANNELLO DI LATTINE

Com’è ormai consuetudine da diversi anni, CIAL installerà presso la Cittadella del Cinema un mega pannello raffigurante il logo del Festival, interamente realizzato con lattine per bevande e recuperate dall’Associazione “Gruppo Sportivo vita per la vita” di Coccaglio (Brescia).
Il pannello rappresenta un’ottima scenografia per riprese video e fotografiche: un vero e proprio must che caratterizza ogni  anno il Festival.

IMG_4473

LE LATTINE GADGET

Oggetto cult di quest’anno, come già capitato in passato, sarà la lattina salvadanaio personalizzata con la grafica del Giffoni “DESTINATION”, realizzata appositamente da CIAL per far si che tutti i ragazzi del festival, ed anche i numerosi visitatori, possano conservare della manifestazione un ricordo speciale e ricco di significato, perché riciclare l’alluminio significa risparmiare un enorme quantità di energia e materia.

torna alle news
torna alla home