20 dicembre 2017

TENGA IL RESTO ARRIVA A PAVIA

E’ partito in 25 ristoranti della città di PaviaTenga il Resto”, il progetto  contro lo spreco alimentare del nostro Consorzio nato in collaborazione con il Comune di Monza nel 2015 e poi diffuso in  altre città: Arezzo, Pordenone, Cremona, Treviso, Macerata.

Voluto dal Comune di Pavia in partnership con il Distretto Urbano del Commercio, Asm Pavia, Alimentando, Tenga il Resto ha l’obiettivo di sensibilizzazione i cittadini alla lotta contro gli sprechi alimentari e alla conseguente riduzione dei rifiuti.

L’iniziativa prevede l’utilizzo delle vaschette di alluminio, fornite da CiAl, come strumento per consentire ai clienti dei ristoranti aderenti di portare a casa il cibo non consumato, costituendo così una “family bag” pratica, utile e, soprattutto, una volta usata, riciclabile al 100% e all’infinito.

 

tenga il resto pavia

Tenga il Resto racchiude in sé due messaggi importanti che gli imballaggi in alluminio, in particolare la vaschetta distribuita nei ristoranti aderenti, sposano alla perfezione.

L’alluminio è un materiale riciclabile infinite volte e al 100%, tanto che la vaschetta, dopo più utilizzi, se correttamente separata in casa in raccolta differenziata, può rinascere e trasformarsi in tanti oggetti di uso comune, come una classica moka o una bicicletta.

In più, la vaschetta in alluminio è l’imballaggio perfetto per salvare il cibo che avanza, per la sua resistenza, per la malleabilità e per la praticità che la contraddistingue. Oltre che, cosa da non sottovalutare, per la capacità di conservare e tenere i cibi alla loro temperatura ideale.

“Abbiamo creato una grafica ad hoc, materiali per facilitare la distribuzione ai clienti dei pasti non consumati, ma pagati – ha spiegato nel corso della conferenza di lancio del progetto Angela Gregorini, vice sindaco e assessore al Commercio del Comune di Pavia – E’ un progetto a cui tengo molto perché credo che spesso non si porti a casa quanto avanzato per due motivi: perché si pensa che il ristorante non dia la possibilità di farlo oppure per ragioni quasi di vergogna sociale, come se fosse un qualcosa di sconveniente. Noi vorremmo facilitare questa pratica togliendo questi due alibi: in primis perché ci sono vaschette e borse che mettiamo a disposizione e, poi, perché saranno i ristoranti stessi a proporre il progetto”.

Ai ristoratori è stato consegnato un kit composto da buste “Tenga il resto” che riportano lo slogan e i loghi identificativi dei promotori del progetto; vaschette in alluminio dotate di coperchio per riporre il cibo avanzato consegnato ai clienti dei ristoranti; vetrofania da collocare in posizione visibile sulla porta del ristorante “modello tripadvisor”; cavalieri da posizionare sui tavoli che facilitano la spiegazione del progetto; brochure informative che verranno posizionate in luoghi pubblici strategici per la comunicazione del progetto.

Questi i 25 ristoranti di Pavia che hanno aderito volontariamente al progetto “Tenga il Resto”:

  • Barrique Pavia
  • Biblos Cafe’
  • Hostaria Regisole
  • I Tagliati
  • Il Boccio Pub
  • Hostaria Il Cupolone
  • Il Piccolo Arcobaleno
  • La Nuova Toscana
  • Mediterraneo
  • MoltoPiù Pizza Burger
  • Nuova Panarea
  • Osteria della Darsena
  • Osteria alle Carceri
  • Peccati di Gola
  • Piedigrotta
  • Ristorante Quattro
  • Respvblica
  • Ristorante al Castello
  • Ristorante Peo
  • Ristorantino Totò
  • Rossopomodoro
  • Shanghai
  • Taverna Santorini
  • Trattoria Cento Torri
  • Vita Ristorante
torna alle news
torna alla home