LE PIATTAFORME DI SELEZIONE

Le piattaforme dove i rifiuti di imballaggio in alluminio vengono trattati e successivamente resi disponibili per il ritiro da parte di CiAl sono sostanzialmente riconducibili a due categorie:

  • Impianti multimateriale, orientati all’ottenimento di flussi monomateriali da avviare a riciclo (alluminio, plastica, carta, vetro).
  • Impianti trattamento vetro raccolto con i metalli.

Ogni soggetto convenzionato deve indicare all’interno della convenzione almeno una piattaforma, dotata delle opportune autorizzazioni per il trattamento dei rifiuti.

Le piattaforme indicate all’interno delle convenzioni in corso di validità nel 2016 sono 140. Di queste il 73% ha contribuito alla gestione dei quantitativi consortili attraverso conferimenti di rifiuti di imballaggi in alluminio.

Le piattaforme dotate di apparecchiature idonee alla separazione dell’alluminio (separatori ECS) dagli altri rifiuti sono 88.

CiAl, anche nell’ottica del proprio Sistema di Gestione Ambientale, effettua un monitoraggio delle dotazioni impiantistiche delle piattaforme di trattamento e conferimento, come sintetizzato nei grafici seguenti:

Di seguito la distribuzione regionale delle piattaforme dotate di selettore automatico dell’alluminio.

 

Regione n. Regione n. Regione n.
PIEMONTE 5 TOSCANA 7 ABRUZZO 1
VALLE D’AOSTA UMBRIA 1 MOLISE 1
LOMBARDIA 10 MARCHE 1 CAMPANIA 6
TRENTINO A. ADIGE 1 LAZIO 11 PUGLIA 5
VENETO 8 BASILICATA
FRIULI V. GIULIA 4 CALABRIA 7
LIGURIA 4 SARDEGNA 5
EMILIA ROMAGNA 4 SICILIA 7
Totale NORD 36 Totale CENTRO 20 Totale SUD 32
 TOTALE  ITALIA 88