20 febbraio 2017

OBIETTIVO ALLUMINIO, EDIZIONE 2017

 

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione ed anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane.

Il progetto didattico organizzato dal Consorzio CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, negli anni scorsi ha avuto un enorme successo tanto da rientrare fra le più importanti offerte formative a carattere ambientale che la scuola, ad oggi, può offrire.

Una vera e propria borsa di studio poiché consente a 10 ragazzi, ogni anno, di entrar a far parte della giuria del Festival di Giffoni e vivere a pieno un’esperienza formativa unica nel suo genere.

Finalità del progetto: sensibilizzare i ragazzi ai temi della raccolta differenziata e del riciclo dell’alluminio, materiale riciclabile all’infinito e al 100%.

Come partecipare.

Gli studenti di tutte le 5.000 scuole superiori italiane possono mettersi alla prova come giovani videomaker, realizzando filmati (di ogni formato e tipo) sul mondo dell’alluminio che li circonda, potendo scegliere per questo non soltanto il linguaggio giornalistico, ma anche cinematografico o musicale, ed anche virale. Sarà cioè ammessa ogni forma di espressione.

I video presentati alla commissione esaminatrice potranno essere inviati o caricati direttamente sul sito web www.obiettivoalluminio.it entro il 26 maggio 2017.

I vincitori, dieci in tutto, entreranno a far parte della giuria del Giffoni Film Festival (Giffoni Valle Piana, luglio 2016).

Durante  i giorni del Festival, saranno chiamati a costituire la Giuria Ambiente  che assegnerà il Premio CiAl per l’Ambiente (il Grifone realizzato in alluminio riciclato) scegliendo la pellicola che meglio rappresenta le tematiche ambientali e di sviluppo sostenibile.

Inoltre, armati di videocamera (sempre data in premio dal Consorzio CIAL) saranno i reporter ambientali del Consorzio che, durante i giorni della Manifestazione, dovranno riprendere i momenti salienti delle giornate giffonesi, confrontandosi e intervistando ospiti e ragazzi presenti.

Novità di quest’anno.

RIconoscendo la grande valenza educativa dell’iniziativa e l’impegno di CiAl nella sensibilizzazione ai temi della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente, Applix Education ha segnalato il concorso attraverso la sua piattaforma per la scuola bSmart, che conta oltre 400.000 utenti registrati tra insegnanti e alunni.

I ragazzi sono stati quindi raggiunti da una comunicazione mirata in forma di newsletter, accompagnata da una landing page che mette in luce le opportunità del progetto. La redazione interna di Applix Education ha poi creato appositamente anche due libri digitali arricchiti con risorse e spunti utili per i partecipanti a Obiettivo Alluminio, da scaricare e fruire gratuitamente nell’ambiente bSmart per informarsi sul mondo dell’alluminio e della raccolta differenziata e trovare indicazioni di base sul videomaking.

Le edizioni passate.

Gli scorsi anni Obiettivo Alluminio ha avuto un enorme successo. Alla segreteria organizzativa sono arrivati centinaia di lavori. Video completi, interamente realizzati dai ragazzi, dallo storyboard al montaggio. Un’esplosione di creatività che ha fatto si che il tema dei rifiuti, della raccolta differenziata e del riciclo dei materiali fosse trattato in maniera nuova e sicuramente più “leggera”.

Vi presentiamo alcuni video particolarmente apprezzati.

In fondo all’articolo, invece, trovate un pdf con il regolamento del concorso.

 

RICICLO DI CUORI

di Arren Rivera – 18 anni, Bologna

 

AL SI RICICLA PER AMORE

di Iheb Khalfaoui – 18 anni, Piacenza

 

ALUMINUM’S POWER

di Matteo Giardina – 16 anni, Torino

 

CI VUOL L’ALLUMINIO

di Lorenzo Arrigoni – 18 anni, Bergamo

 

ALLUMINIO STYLE

di Petra Errico – 15 anni, Fossalta di Piave (Venezia)

 

KAMOKA KAMMA FA

di Andrea Tiriaca – 17 anni, Spoleto

 

L’ALLUMINIO VIVO

Di Samuele Pino – 16 anni, Spadafora (Messina)

 

UN ERRORE MOSTRUOSO

di Domenico Bevilacqua – 17 anni, Trani

 

 

 

 

 

 

 

  • ΟΒΙΕΤΤΙVΟ ΑLLUΜΙΝΙΟ RINASCERE ALL'INFINITO ANNO 2017 - regolamento
    190 Kb
torna alle news
torna alla home