AL MOTOGP L’ALLUMINIO VINCE LA SFIDA DEL RICICLO _ fotogallery

Prima esperienza italiana del grande progetto europeo Every Can Counts al quale, da quest’anno, ha aderito anche il nostro Paese che, grazie a CIAL e al gruppo di lavoro internazionale di cui fa parte, ha scelto il Gran Premio motociclistico di San Marino e della Riviera di Rimini per il debutto ufficiale.

Misano World Circuit Marco Simoncelli; 13 – 15 settembre 2019.

Il progetto Every Can Counts, declinato in italia come OGNI LATTINA VALE, ha la finalità di incoraggiare le persone a raccogliere e riciclare le lattine per bevande consumate in luoghi lontani da casa o dall’ufficio, come ad esempio in viaggio, all’aperto, in occasione di eventi culturali e sportivi, concerti, raduni, partite o grandi manifestazioni sportive,

Presso il circuito di Misano Adriatico, nel corso dello scorso Moto GP, il Consorzio CIAL ha organizzato e gestito, nei  tre giorni interessati dall’evento, al quale hanno partecipato circa 160.000 persone, un grande spazio dedicato al mondo delle lattine, al loro riciclo e alle qualità ambientali dell’alluminio: materiale riciclabile al 100% e all’infinito.

Oltre a promuovere i principi base del riciclo dell’alluminio, che sono poi gli stessi dell’economia circolare, CIAL ha anche avviato un vera e propria raccolta di lattine usate, invitando il pubblico a giocare per vincere simpatici premi in alluminio riciclato, e a comporre la mega scritta I❤MISANO, realizzata con grandi lettere metalliche tridimensionali riempite con le lattine vuote consegnate dai tanti visitatori allo stand.

La scritta “I MISANO”, una volta riempita, ha rappresentato una scenografia perfetta per ogni foto ricordo.

Inoltre, per supportare il servizio di raccolta già attivo nell’area del circuito, CIAL ha ingaggiato un squadra di “green-riders” che, equipaggiati con divisa e  zaini raccogli-lattine, hanno consentito anche a chi stazionava lontano dello stand e dai punti riciclo, di conferire correttamente la lattina usata e sentirsi così parte di un progetto dalla valenza sociale unica,

Presente al MotoGp anche Redbull che ha distribuito circa 33mila lattine della bevanda tanto amata dagli sportivi, delle quali quasi la totalità è stata raccolta correttamente e avviata al riciclo, grazie anche al personale formato ad hoc che ha integrato di fatto il già diffuso e ben gestito servizio di raccolta differenziata organizzato, nel circuito e nelle aree limitrofe, dal Gruppo Hera.

CIAL, così come Redbull e altri numerosi partner, per coordinarsi e operare ambientalmente al meglio all’interno del Circuito, ha aderito al programma di sostenibilità KISS MISANO, coordinato da Right Hub.

L’articolo continua dopo la foto gallery (immagini fornite da Right Hub). 

Ogni lattina vale” nasce con l’intento di rafforzare la raccolta differenziata dell’alluminio che, in Italia, è attiva nell’85% dei Comuni italiani, con il coinvolgimento di circa 54 milioni di cittadini, e che rappresenta un fiore all’occhiello per il nostro Paese dato che, secondo i risultati del 2018, abbiamo avviato a riciclo ben l’80% dei contenitori in alluminio immessi sul mercato.

L’esperienza del MotoGP di Misano Adriatico ha offerto l’occasione per comunicare ad un ampio pubblico i principi alla base di Every Can Counts: ogni singola lattina in alluminio, se correttamente raccolta e riciclata, rappresenta un enorme risparmio di materia ed energia: fino al 95%, oltre a costituire innegabilmente un grande gesto di rispetto nei confronti del nostro Pianeta.

Il progetto Every Can Counts si è affermato con successo come marchio ombrello per la promozione del riciclo di lattine per bevande fuori casa, con programmi ora in corso anche in Inghilterra, Francia, Ungheria, Romania, Irlanda, Scozia, Montenegro, Grecia, Spagna e più recentemente introdotti in Serbia, Belgio e Polonia. In totale, con l’ultima adesione dell’Italia, il programma è ora attivo in 13 Paesi europei.

Il programma Every Can Counts nasce da una partnership unica di produttori, utilizzatori (brand di bevande in lattine).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *