30 ottobre 2018

PROGETTO SCUOLA "SEGUIMI", SECONDA EDIZIONE IN CAMPANIA

Lunedì prossimo 5 novembre alle ore 11, presso la sala consiliare del Comune di Caserta, si terrà la presentazione della seconda annualità del format di educazione ambientale e cittadinanza partecipata Seguimi, promosso dalla Fondazione Mario Diana Onlus.

Il progetto si avvale della partnership dei Consorzi Nazionali per il Riciclo degli Imballaggi in carta e cartone (Comieco) plastica (Corepla) acciaio (Ricrea) alluminio (CIAL)  e del Cobat, con  il patrocinio da parte della Regione Campania.

Invito - presentazione progetto Seguimi - 2018

Seguimi è uno strumento di supporto alle amministrazioni comunali e alle istituzioni scolastiche per promuovere attraverso di esse la cultura dell’economia circolare, attivare azioni per sensibilizzare, formare e informare i cittadini sulla corretta gestione dei rifiuti e sul miglioramento quali-quantitativo della raccolta
differenziata finalizzata al riciclo.

Come per la prima edizione, anche quest’anno saranno coinvolti 5 Comuni delle provincie di Caserta e Napoli. Le amministrazioni comunali in cui Seguimi sarà operativo saranno: Caserta, Frattamaggiore, Castel Volturno, Orta di Atella e Succivo.

Questi gli Istituti scolastici che hanno aderito:
per Caserta, I.C. De Amicis–da Vinci, I.C. L. Vanvitelli, I.C. F. Collecini–Giovanni XXIII, Scuola Sec. 1° Grado D. Alighieri, ITS M. Buonarroti, Liceo A. Manzoni; per Frattamaggiore, D.D. G. Marconi, I.C. Capasso- Mazzini; per Castel Volturno, I.C. G. Garibaldi, I.C. Villaggio Coppola; per Orta di Atella, D.D. Orta di Atella, Scuola Sec. 1° Grado M. Manzione; per Succivo, I.C. E. De Amicis.
Il Comune di Casagiove, sarà invece coinvolto solo attraverso le azioni didattiche che si svilupperanno nell’Istituto Comprensivo “Moro – Pascoli”.

Alla presentazione del progetto saranno presenti i sindaci dei Comuni beneficiari, i Dirigenti Scolastici della scuole coinvolte e una rappresentanza di studenti dei 14 Istituti interessati.

Saranno in totale circa 14.000 gli alunni coinvolti nel progetto, dislocati in 46 plessi, presso cui gli educatori ambientali attuerannoogni giorno lezioni e laboratori didattici finalizzati alla diffusione delle buone pratiche ambientali.

Una nuova consapevolezza ambientale non può prescindere dalla scuola, attraverso la costruzione di percorsi interdisciplinari che mettano al centro un nuovo modello educativo che guardi al rifiuto come risorsa.

Il progetto prevede 2 azioni a favore di cittadini e amministrazioni, tra cui anche la realizzazione di una campagna comunicativa ad hoc sul tema della differenziata e del riciclo, 9 interventi e 6 concorsi per le scuole di ogni ordine e grado.

“L’impegno della Fondazione, attraverso Seguimi è orientato alla tutela dell’ambiente e alla sostenibilità, nella consapevolezza che è necessario favorire un cambiamento nei comportamenti individuali e collettivi per poter realizzare modelli di produzione e consumo sostenibili nel tempo e più attenti ai diritti delle generazioni future”, ha dichiarato Antonio Diana, presidente della Fondazione Mario diana Onlus, che illustrerà il progetto in conferenza stampa, insieme ad Elpidio Pota, Segretario Generale della Fondazione.

torna alle news
torna alla home