Aluminium Can … Change?

L’azienda Pneumofore, leader nella produzione di macchinari industriali utilizzati anche per produrre le lattine per bevande, lancia un concorso di idee sui temi della sostenibilità, mettendo al centro del contest la lattina per bevande in alluminio, ideale soluzione e paradigma perfetto dell’economia circolare.

Comunicato stampa Pneumofore.

Esistono alternative al PET per conservare e trasportare liquidi? Materiali come il PET hanno un elevato impatto ambientale. L’utilizzo delle lattine in alluminio, con la loro alta percentuale di riciclo, può dare un contributo a rallentare il cambiamento climatico?

Sono queste alcune delle domande da cui nasce il progetto “Aluminium Can…Change?”. Sostenuto da Pneumofore, il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere gli studenti in un’attenta riflessione sull’impatto ambientale dei beni di consumo, tenendo in considerazione il loro intero ciclo produttivo fino alla scelta dell’imballo utilizzato.

Il progetto vede la partecipazione degli studenti dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino attraverso un percorso inter-disciplinare che spazia dalla storia ed evoluzione dei contenitori per liquidi all’analisi delle caratteristiche dell’alluminio, attraverso arte, comunicazione visiva, fotografia e design. L’intento è di scoprire nuove possibili forme e utilizzi delle lattine in alluminio oltre a rafforzare la consapevolezza degli studenti sui temi della sostenibilità e del rispetto ambientale.

Il progetto porterà alla realizzazione di un catalogo multilingua e un’esposizione dei lavori realizzati dagli studenti entro la fine del 2021. L’esposizione avrà luogo presso lo straordinario edificio circolare, denominato “Rotonda Talucchi”, parte integrante della sede dell’Accademia Albertina.

Fornitore di sistemi per vuoto e aria compressa per l’industria dei contenitori in alluminio a livello mondiale, Pneumofore sostiene con entusiasmo il progetto “Aluminium Can…Change?”. Tale progetto è in piena sintonia con le scelte produttive che l’azienda attua per la riduzione dell’impatto ambientale attraverso la progettazione e la costruzione di macchine ad alta efficienza e dal ridotto consumo energetico.

Il progetto è ideato dalla Fondazione Sehen in collaborazione con l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e vede la partecipazione della Scuola di Progettazione Artistica per l’Impresa e dei docenti del Politecnico di Torino.

Per maggiori informazioni:  www sehen org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *