Valle d’Aosta: una campagna per promuovere la raccolta differenziata di qualità.

L’iniziativa prevede una serie di focus tematici sui singoli materiali e il lancio in anteprima nazionale e della sezione Green dell’app Tabui, con le indicazioni essenziali per differenziare correttamente i materiali.

A maggio visite guidate per scuole e cittadini all’impianto EnVal di Brissogne.

La campagna è supportata dai Consorzi Nazionali per il Riciclo di Plastica (Corepla), Acciaio (Ricrea), Alluminio (CIAL) e Comieco (Carta).

“In Valle amiamo fare le cose per bene…anche quando separiamo i rifiuti!” è lo slogan scelto per la nuova campagna di comunicazione promossa dall’Assessorato all’Ambiente, Trasporti e Mobilità sostenibile della Regione Valle d’Aosta e ENVAL, in collaborazione con l’Assessorato ai Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio, che ha come obiettivo principale quello di migliorare la qualità delle raccolte differenziate.

Per il Presidente della Regione e Assessore ad interim all’Ambiente, Erik Lavevaz è particolarmente importante, nel settore dei rifiuti, continuare a investire nella comunicazione, utilizzando tutti i media disponibili, fornendo informazioni e ausili chiari e comprensibili, come l’app Tabui, utili per incentivare l’adozione di stili di vita consapevoli e virtuosi.

Comportamenti volti a produrre meno rifiuti e a favorire una corretta differenziazione consentono di conseguire importanti traguardi in termini di riduzione dello spreco di materia prima e di riduzione dell’emissione di gas climalteranti, necessari per preservare l’ambiente per le generazioni future.

Il target della campagna informativa saranno cittadini e turisti, che saranno informati anche sulle novità previste dal nuovo piano Regionale per la gestione dei rifiuti in via di approvazione e dalla normativa nazionale, ma che in generale si focalizzerà sulla qualità di tutte le raccolte differenziate, fornendo ai cittadini e ai frequentatori della Regione gli strumenti per capire come differenziare al meglio tutti gli scarti domestici.

La grande novità è rappresentata dalla promozione di alcuni strumenti digitali, primo fra tutti l’APP Tabui che in Valle d’Aosta inaugura la sezione Tabui Green, che metterà a disposizione informazioni per capire come differenziare correttamente i materiali, indirizzi e orari di apertura degli ecocentri. Altri strumenti di comunicazione per la campagna saranno la pagina Facebook e il sito di EnVal, dove verranno diffusi approfondimenti su come e dove conferire i vari materiali differenziabili, oltre che una serie di strumenti (pieghevoli, leaflet, manifesti, ecc.) che i SubATO possono utilizzare per le campagne territoriali sulla qualità delle raccolte.

Per quanto riguarda invece gli strumenti tradizionali, a partire da maggio partirà in tutta la regione, una campagna di affissione e promozione, che sarà rilanciata anche dai canali  social e dalle principali testate on e off line finalizzata a promuovere l’utilizzo degli strumenti sopra citati. Nei mesi estivi seguiranno poi alcune campagne con focus specifici su alcuni materiali oggetto di raccolta differenziata realizzate in collaborazione con RICREA, COREPLA e CIAL per promuovere il corretto conferimento degli imballaggi di plastica, metalli e lattine; con il Consorzio COMIECO per carta e cartone e dei cartoni per bevande tipo Tetra Pak; per il corretto conferimento degli imballaggi in bioplastica in collaborazione con il Consorzio Biorepack. Infine, in autunno, l’attenzione si focalizzerà sul corretto conferimento dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed elettroniche), grazie al co-finanziamento da parte del Centro di Coordinamento RAEE.

Infine, a margine della campagna di qualità, dopo le prime visite riservate ai ragazzi delle scuole valdostane che si stanno svolgendo da alcune settimane, l’impianto di EnVal a Brissogne sarà aperto a tutti i cittadini per delle visite guidate in programma sabato 21 maggio e sabato 28 maggio. Durante la visita si potrà vedere da vicinocome vengono trattati i materiali conferiti nelle raccolte differenziata e dell’indifferenziato e comprendere in prima persona l’importanza del corretto conferimento domestico, punto di partenza necessario per avviare a riciclo i materiali.

Per partecipare alle visite basterò collegarsi al sito www.envalaosta.it e compilare il form di prenotazione della visita, con la scelta di  giorno e orario desiderato.  

EnVal considera prioritario l’impegno di migliorare la qualità delle raccolte differenziate sul territorio; per questo ha deciso di investire il proprio budget di comunicazione del 2022 su questo tema-dichiara Paolo Turbiglio, Presidente di EnVal-. Una migliore raccolta differenziata significa più riciclo e più economia circolare, obiettivi per cui l’impianto di Brissogne è nato. Il nostro impegno sarà dunque a supporto della Regione Valle d’Aosta e degli enti territoriali per comunicare con cittadini e turisti l’importanza di fare bene il gesto quotidiano di separare i rifiuti e dove trovare le informazioni corrette su dove mettere i vari oggetti che non ci servono più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.