Settimana Europea Riduzione Rifiuti, proclamati i vincitori dell’edizione 2021

La cerimonia di Premiazione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2021, tredicesima edizione, si è tenuta a Roma, presso la sede del Ministero per la Transizione Ecologica, il 30 marzo scorso.

Vuoi scoprire tutte le azioni finaliste della SERR 2021? Leggi l’articolo a riguardo di Envi.info a questo link!

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) è un’iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti, concentrando nel corso di una sola settimana gli interventi dei partecipanti. Coinvolge una vasta gamma di pubblico: scuole, enti pubblici, imprese, società civile e cittadini.

La SERR consiste in una campagna internazionale di comunicazione ambientale che intende promuovere una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente. L’accento è quindi sulla prevenzione dei rifiuti, e le azioni della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti mostrano come ogni attore della società – compresi i singoli cittadini – possa, in modo creativo, contribuire a ridurre i rifiuti in prima persona e a comunicare l’importanza di questo messaggio agli altri.

Tema dell’edizione 2021: le Comunità circolari. Oltre 4.700 le azioni registrate in tutta Italia.

 
I VINCITORI DELL'EDIZIONE 2021

Bernardo Piccioli (Utilitalia) ha introdotto il ruolo delle imprese nel panorama della transizione ecologica, lasciando poi la parola alla presentazione dei finalisti. NaturaSì ha ritirato il premio per la forte capillarità e la progettualità dell’iniziativa in tutta Italia. Il riconoscimento è stato consegnato da Roccandrea Iascone (Consorzio Ricrea), che ha ricordato l’importanza della filiera dello smaltimento degli imballaggi.

Con i saluti a distanza di Riccardo Varone, Presidente ANCI Lazio, la categoria dei cittadini ha visto aggiudicarsi il premio per il secondo anno consecutivo Letizia Palmisano (Chiacchiere da bar). A consegnarlo Sabrina Nanni (CoReVe), la quale ha sottolineato il potenziale del vetro e il ruolo di ciascuno di noi ad agire per il suo corretto recupero.

Antonella Cassisi, Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, ha presentato la categoria degli istituti scolastici e ha evidenziato quanto il cambiamento sia nelle mani delle nuove generazioni. Vincitore l’IISS V. Ignazio Capizzi di Bronte (Catania) con il laboratorio di riparazione e di riuso degli apparecchi elettronici. Gennaro Galdo (CiAL) ha premiato l’iniziativa, fornendo interessanti numeri sull’efficienza della raccolta differenziata dell’alluminio in Italia.

Per la categoria delle associazioniMarco Mancini di Legambiente ha sottolineato la sfida del tema di quest’anno, dedicato alle comunità circolari, e il senso di responsabilità, che bene si riassume nel panorama associazionistico. Sfida accolta da numerose iniziative, tra cui ha trionfato APS Colibrì Onlus con il progetto di recupero di macchinari elettromedicali, destinati agli ospedali in Senegal. Il premio è stato consegnato da Eleonora Brionne (Corepla) che ha ringraziato il mondo delle associazioni per essere un tassello fondamentale nel lavoro di sensibilizzazione per il recupero e il riciclo delle plastiche.

A chiudere le categorie, Chiara Sarri e Giulia Pagella della Città Metropolitana di Torino hanno introdotto le pubbliche amministrazioni, evidenziando il lavoro svolto all’interno del Comitato con la collaborazione della Regione Siciliana. Riconoscimento vinto dall’Università di Pavia e dall’OSA (Office for Sustainable Actions) con l’azione “SERRiously Sustainable”, che ha visti coinvolti gli studenti e le studentesse dell’Università in un curato programma dedicato alla prevenzione. Sara Dello Ioio (Comieco) ha confermato il supporto alla SERR e ricordato gli obiettivi del Consorzio nell’incrementare i livelli di riciclo.

Infine, Stefano Monticelli (Federconsumatori Lazio) ha presentato una menzione speciale, che però le racchiude lo sforzo di ogni action developer: 4.752 azioni in tutta Italia, in una sola settimana, all’interno di una campagna dalla forte vocazione internazionale, che gode a livello europeo del coordinamento di ACR+ (Association of Cities and Regions for sustainable Resource management). Con il progetto “Il pallet sociale”, ECO.LAN SpA ha ottenuto uno speciale riconoscimento, premiato da Ivan Illomei del CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, che quest’anno compie venticinque anni di attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *